C470 Le prestazioni a titolo gratuito nel Codice dei contratti e nell'evoluzione della giurisprudenza

 

DURATA
1 giorni

DATE
20 maggio 2019

ORARIO
9,00-14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Avv. Francesca PETULLÀ
Avvocato amministrativista in Roma esperta della materia

La materia dei contratti pubblici rappresenta un contesto sul quale le politiche normative recenti hanno insistito molto in termini di innovazioni procedurali e di imparzialità delle attività comparative. La carenza di fondi ha fatto sì che da più parti si sperimentassero nuove forme procedimentali di affidamenti nelle quali il fattore economico fosse eliminato.
Il seminario intende  verificare le singole tipologie offerte, presenti nella normativa e come sono ricostruite nella giurisprudenza nell’interesse della Pubblica Amministrazione.

PROGRAMMA
Il contratto d’appalto e la presenza di un corrispettivo. Il concetto di “titolo oneroso”: la recente sentenza della Corte di Giustizia sez. IX del 25/10/18 n. C-413/2017. Il superamento della natura dell’operatore economico. Il corrispettivo e il criterio di aggiudicazione. L'art. 95 del Codice e la necessità di un corrispettivo. Il prezzo alla base della serietà dell'offerta. Il superamento dell’elemento prezzo ai sensi dell’art. 95 comma 1 e 7. L’elemento prezzo nella verifica dell’anomalia anche nelle OEPV: la giurisprudenza sul ribasso zero e su utile 0.
Il superamento di alcuni steccati e le affermazioni  del Consiglio di Stato nella recente giurisprudenza. Dalla nullità dichiarata dal TAR Calabria, sez. Reggio Calabria (sentenza n. 418 del 16/7/18) alla legittimità del Consiglio di Stato Sez. V (sentenza n. 4614 del 5/10/17 ) sino al parere della Corte dei conti, sez. reg. di controllo per la Calabria (10/2/16).
L’affermazione della legittimità di un appalto gratuito: il significato “attenuato” di onerosità del contratto. La lettura della gratuità nel parere reso dal CDS ad ANAC sul Codice del terzo settore (d.l.vo 117/17): parere 20/8/18, n. 2052 sulla normativa applicabile agli affidamenti di servizi sociali alla luce del combinato disposto del Codice appalti (d.l.vo 50/16) e del Codice del terzo settore.

Gli “elementi immateriali” dell'utilità economica dell'appalto. La esatta ricostruzione di ciò che si intende per gratuito e come annullare i rischi per la concorrenza. Il ricorso all’equo compenso. Analisi per gli incarichi di progettazione, legali, sponsorizzazione.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida