C462 I nuovi bandi-tipo di gara approvati dall'ANAC

 

 

LA LETTURA RAGIONATA E COMMENTATA DEL BANDO TIPO ANAC N. 1/2017 .LE SCELTE DELLA P.A.

DURATA
2 giorni

DATE
1ª edizione: 8-9 febbraio 2018

ORARIO
9,00 - 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Avv. Francesca PETULLÀ
Avvocato amministrativista in Roma

Il bando di gara è l’atto amministrativo che disciplina l’intero procedimento di una gara di appalto indetta da una Pubblica Amministrazione per l’esecuzione di un’opera o per l’acquisto di beni e servizi.Il bando di gara e gli altri documenti predisposti dalla stazione appaltante (disciplinare, capitolato, allegati) formano la c.d. lex specialis della gara, cioè l’insieme delle regole e delle prescrizioni che disciplinano una determinata procedura di gara. Al fine di agevolare l'attività delle stazioni appaltanti omogeneizzandone le condotte, successivamente alla adozione da parte dell'ANAC di bandi tipo, i bandi di gara sono redatti in conformità agli stessi Le stazioni appaltanti nella delibera a contrarre motivano espressamente in ordine alle deroghe al bando-tipo.
I bandi di gara sono predisposti dalle stazioni appaltanti sulla base di modelli (bandi-tipo) approvati dall’ANAC e laddove ritengano di discostarsene devono motivare nella determina a contrarre.

PROGRAMMA
La normativa di riferimento, obiettivi e finalità dei bandi tipo: la obbligatorietà dei testi; analisi parte obbligatoria e parte facoltativa secondo le relazioni di accompagnamento.
L’ambito di applicazione: la individuazione nella richiesta del CIG; esame del testo e valutazione criticità.
La documentazione di gara: l’importanza della sequenza degli atti e i chiarimenti e risposte ai quesiti nella giurisprudenza. L’oggetto dell’appalto: suddivisioni in lotti; le problematiche operative della gara in lotti; l’autonomia funzionale del lotto e della gara; il divieto di aggiudicarsi più lotti; come si aggira il divieto. Durata proroghe rinnovi: disamina delle casistiche. Soggetti ammessi: requisiti e tassatività delle cause di esclusione individuate da ANAC nelle proprie linee guida e nei pareri; la difficile ricostruzione delle forme associate. La giurisprudenza sulle ATI verticali le modifiche in corso di gara. La disciplina dell’avvalimento; l’avvalimento infra gruppo e l’avvalimento interno alle ATI; la sostituzione dell’impresa ausiliari in corso di gara; il subappalto in gara.
Adempimenti per la partecipazione: le cauzioni, il pagamento ANAC, il dissidio tra giurisprudenza e ANAC.
L’offerta: modalità di presentazione: il soccorso istruttorio.
La documentazione presentata in gara: il DGUE e le dichiarazioni a corredo. L’offerta tecnica ed economica: la posizione di ANAC sul soccorso istruttorio in sede di offerte tecniche e economiche; la posizione della giurisprudenza. Il criterio di aggiudicazione e il rinvio alle linee guida n. 1; l’attribuzione del medesimo punteggio tecnico a tutti i partecipanti.
La verifica documentale della busta A e la valutazione delle offerte e dell’anomalia: uffici e commissione giudicatrice. L’aggiudicazione: verifiche e controlli.
il rispetto della clausola sociale e altre condizioni di esecuzione: criticità in sede di stipulazione.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida