C426-1B La fatturazione elettronica e la conservazione della documentazione

DURATA
1 giorno

DATE
13 novembre 2017

ORARIO
9-14/15-16,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Ing. Fabio MASSIMI
Agenzia per l’Italia Digitale - Esperto nei processi di digitalizzazione della P.A., specialista di documento digitale fiscale e normativo

A decorrere dal 31 marzo 2015 è divenuto obbligatorio l'utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti commerciali con le amministrazioni pubbliche italiane. Il seminario si prefigge di fornire un quadro del contesto normativo aggiornato e degli aspetti tecnici ed organizzativi che imprese e pubbliche amministrazioni devono conoscere adeguatamente.

PROGRAMMA
Parte 1a: Introduzione.- L’adozione dei processi di fatturazione e conservazione digitale: problemi e opportunità. Il ciclo ordine-pagamento: i diversi approcci alla digitalizzazione: l’esempio della regione Emilia Romagna. Fatturazione elettronica PA: lo scenario, il progetto, gli adempimenti. Conservazione digitale: il ruolo e le funzioni del responsabile della conservazione.
Parte 2a: Quadro normativo.- La normativa sulla fatturazione elettronica (d.P.R. 633/1972, Dir. 2010/45/EU). La fatturazione elettronica verso la P.A., regole tecniche e linee guida (l. 244/07, d.m. 55/13). I dati non fiscali obbligatori in fattura (d.l. 66/14, conv. in l. 89/14); le interazioni con la BDAP (Banca dati Amministrazioni Pubbliche). Gli obblighi di conservazione e le regole tecniche del sistema di conservazione (nuovo CAD, d.m. MEF 17/6/14, d.P.C.M 3/12/13). L’introduzione della fattura elettronica europea (Dir. 2014/55/EU). La fatturazione elettronica tra privati (d.l.vo 5/8/15, n. 127, d.l. 193/16).
Parte 3a: Aspetti organizzativi, tecnologici e applicativi.- Il processo di fatturazione elettronica verso la P.A.: soggetti coinvolti e fasi. La fattura elettronica P.A.: il nuovo formato FatturaPA 1.2 in vigore dal 1/1/2017, le informazioni obbligatorie, i dati per l'integrazione nel processo di ciclo passivo, la firma della fattura. Il ruolo dell'IndicePA: creazione e gestione dell’ufficio e del servizio di fatturazione elettronica, l’identificazione degli uffici destinatari di fatturazione elettronica, le procedure in caso di mancata identificazione della P.A., l’ufficio di fatturazione elettronica “centrale”, le comunicazioni ai fornitori. Il sistema di interscambio: i nuovi controlli bloccanti introdotti il 1/12/2016, i canali di trasmissione, i file gestiti (fatture, lotti ed archivi),  messaggi: ricevute e notifiche. Piattaforma per la certificazione dei crediti (PCC): gestione della fattura elettronica. Linee guida per l’adeguamento delle procedure interne delle amministrazioni: misure organizzative e tecnologiche. La conservazione digitale delle fatture: sistema di conservazione, responsabile della conservazione, manuale della conservazione. Gli strumenti: il nuovo servizio gratuito FatturaPA.gov.it, i software open source. Il processo operativo: compilazione, firma, trasmissione, ricezione, archiviazione e conservazione della fattura. Accettazione e rifiuto: normativa e prassi. Le attività internazionali di standardizzazione: standard CEN PC 434 “electronic invoicing, CEN PC 440 “public electronic procurement”, BII/WS standard europei per l’interoperabilità nel public procurement, OpenPEPPOL.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida