C409 Gli appalti sotto soglia dopo la legge finanziaria 2019

 

DURATA
1 giorno

DATA
1a edizione: 14 giugno 2019

ORARIO
9-13/14-16,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Michelangelo FRANCAVILLA
Magistrato del TAR Lazio, già Magistrato ordinario

Il seminario evidenzierà le più recenti novità normative, le pronunce della giurisprudenza e gli atti dell’ANAC. Si segnalerà, inoltre, la prossima entrata in vigore del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti, della Banca dati nazionali operatori economici e dell’albo tenuto dall’ANAC per la nomina dei componenti delle commissioni di gara. Saranno oggetto di disamina anche le novità introdotte dal D.L. n. 135/2018 c.d. “semplificazioni” e dalla legge finanziaria 2019 (Legge n. 145/2018). Particolare attenzione sarà rivolta a problematiche specifiche (verbalizzazione, cauzioni, rotazione, verifica dei requisiti ecc.) relative alla gestione del procedimento di gara.

PROGRAMMA
Le novità introdotte dal D.L. n. 135/2018 c.d. “semplificazioni”. La nuova disciplina degli illeciti professionali.
Le novità introdotte dalla l. n. 145/2018 (finanziaria 2019). La semplificazione per i soli lavori. La richiesta dei preventivi. L’individuazione dei soggetti da consultare. Rapporti con l’art. 37 del codice appalti.
La nuova disciplina dei conflitti d’interesse in materia di appalti secondo il recente orientamento Anac.
Il principio di rotazione e la verifica dei requisiti dopo l’aggiornamento 2018 delle Linee guida Anac.
Il ricorso al MEPA e le procedure fuori MEPA. La motivazione della determina a contrarre negli affidamenti sottosoglia. Rapporti tra determina e contratto negli affidamenti diretti e procedimentalizzati.
La selezione del contraente. Elenchi ed indagini di mercato.
La lettera d’invito negli affidamenti procedimentalizzati: contenuto. Le garanzie provvisorie e definitive. Il soccorso istruttorio. Le cause di esclusione: in particolare, l’obbligo di sopralluogo. Le ammissioni ed esclusioni dalla gara. Competenza all’adozione dei relativi provvedimenti.
La pubblicità obbligatoria e facoltativa degli atti di gara. Accesso documentale, civico e generalizzato negli appalti.
L’aggiornamento delle linee guida in materia di RUP. Requisiti di esperienza e professionalità per la nomina e rilevanza esterna degli stessi. Le strutture di supporto RUP e le modalità organizzative e gestionali dell’esecuzione delle prestazioni.
La commissione di gara nel codice degli appalti. L’entrata in vigore dell’albo ANAC. Oneri della stazione appaltante. Posizione e responsabilità dei commissari interni ed esterni. Pubblicità e segretezza delle sedute negli appalti sottosoglia. La verbalizzazione ed il ruolo del segretario nel nuovo codice. Incompatibilità e responsabilità del segretario e dei componenti: modalità di verifica ad opera delle stazioni appaltanti.
Costo del lavoro e oneri della sicurezza aziendale e da rischio interferenziale negli atti di gara e nell’offerta economica. Il DURC e la regolarità contributiva.
Criteri di selezione delle offerte: prezzo più basso ed offerta economicamente più vantaggiosa. Ampliamento dei casi di prezzo più basso secondo il correttivo. Il prezzo più basso nell’affidamento dei lavori fino ad 1 milione di euro. Le offerte anormalmente basse. Il sorteggio del criterio di individuazione dell’anomalia: casi. Criteri di valutazione dell’offerta anomala. L’esclusione automatica dell’offerta anomala.
Le clausole di non aggiudicazione.
Il mercato elettronico della pubblica amministrazione. Le novità normative introdotte dalla legge n. 208 del 28 dicembre 2015. La possibilità di acquisto fuori MEPA per importi inferiori a 1.000 euro. L’attività di manutenzione come oggetto degli strumenti di acquisto di CONSIP. Il MEPA come modalità ordinaria di affidamento degli appalti sotto-soglia dopo la legge n. 94/2012. Rapporti tra affidamenti sottosoglia ed in economia. La motivazione della determina a contrarre.
Il contratto stipulato in violazione dell’obbligo di ricorrere al MEPA: conseguenze per il contratto ed il funzionario.

Le modalità di perfezionamento del contratto: ordine diretto, richiesta di offerta e trattativa diretta. Il ruolo del punto istruttore. Il controllo dei requisiti nel MEPA. Il principio di rotazione nel MEPA. Soccorso istruttorio e cauzione provvisoria nel MEPA. Le condizioni particolari della procedura e del contratto nel caso di RDO. Le modalità (pubblica/riservata) di svolgimento della seduta. La verbalizzazione delle sedute di gara. Le modalità di comunicazione ai partecipanti. La valutazione dei requisiti nel caso di RDO con offerta economicamente più vantaggiosa: la commissione di gara. L’offerta anomala. La forma del contratto nel MEPA. Le clausole accessorie in materia di pagamenti e di risoluzione del contratto. La tracciabilità finanziaria. Inapplicabilità dello stand still. Gli obblighi di pubblicazione dei contratti stipulati con il MEPA. L’affidamento dei servizi informatici dopo la legge n. 208/2015.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida