C037-1 Gestione dei lavori nella Difesa e Genio militare, a quantità indeterminata e in economia

 

- ALLA LUCE DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (D.L.VO 50/16) E DEL DECRETO CORRETTIVO 56/17
- IL D.P.R. 49/13 IN ATTUAZIONE DELL’ART. 4 DEL D.L.VO 208/11

DURATA
2 giorni

DATE
14-15 dicembre 2017

ORARIO
1° giorno 9-13/14-16,30
2° giorno 9-14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORI
Avv. Francesca PETULLÀ
Avvocato amministrativista in Roma
Ing. Francesco PORZIO
Consulente e docente in materia di contrattualistica, strategie, informatica e telecomunicazioni

Il seminario propone una ricognizione della disciplina dei LL.PP. in ambito militare di cui ai regolamenti 236/12 e 49/13 rivisti e interpretati alla luce del Codice degli appalti e del relativo decreto correttivo 56/17. Particolare risalto verrà dato al discorso dei lavori di manutenzione e “minuto mantenimento” da eseguirsi nell’immediato con le procedure in economia.

PROGRAMMA
Fonti normative della esecuzione dei LL.PP. in ambito Difesa. Il codice degli appalti (d.l.vo 50/16) e il decreto correttivo 56/17. Raccordo tra le varie normative. Le fasi del procedimento attuativo. La particolare disciplina del responsabile del procedimento nel Ministero della Difesa; principali adempimenti nelle fasi di progettazione, affidamento, esecuzione.
La disciplina del d.P.R. 49/13 (Regolamento per la disciplina delle attività del Ministero della difesa in materia di lavori, servizi e forniture militari in attuazione dell’art. 4 co.1, del d.l.vo 208/11): problematiche operative. La suddivisione in lotti. La trasparenza.
La disciplina delle gare e i diversi procedimenti di affidamento. Le procedure tradizionali. La procedura negoziata sotto soglia e il regolamento 49/2013. I lavori di diretta amministrazione del Genio militare e l’art. 36. La partecipazione alla gara. I requisiti. Il soccorso istruttorio. La verifica dei requisiti. Criteri di aggiudicazione: il prezzo più basso e l’anomalia delle offerte. La stipulazione del contratto e le indicazioni ANAC.
Il manutentore unico. Ambito operativo nella esecuzione. L’esecuzione del contratto. La disciplina delle varianti e le disposizioni ANAC. La risoluzione del contratto. La sospensione dei lavori. Il subappalto. La normativa transitoria. Le riserve dell’impresa e gli accordi bonari. Il parere precontenzioso e le raccomandazioni.
La gestione dei contratti a quantità indeterminata. Capitolato prestazionale e documenti componenti il progetto. Tipologie ed esempi.
Gli appalti di lavori di manutenzione sul MePA. Tipologie e categorie di lavori che possono essere appaltati sul MePA: opere edili, beni del patrimonio culturale, opere stradali, ferroviarie, aeree, idrauliche, marittime e reti gas, impianti del settore ambiente e territorio ed opere specializzate. La disciplina degli appalti di lavori nel MePA secondo i Capitolati d’Oneri pubblicati da Consip. L’assenza di obbligo di utilizzo del MePA. I requisiti delle Imprese abilitate. L’assenza di offerte nel Catalogo del MePA. Il valore economico massimo degli appalti di lavori stipulabili sul MePA. Le procedure per gli appalti di lavori che possono essere eseguite sul MePA. Esecuzione di una procedura negoziata per l’affidamento di lavori di manutenzione tramite il lancio di RdO sul MePA.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida