B529 Il codice di comportamento dei dipendenti pubblici e la relazione con il d.l.vo 116/16

 

- UN NUOVO STATUTO DI REGOLAZIONE NORMATIVA INTERNA FINALIZZATO AL RISPETTO DELL’ETICA PUBBLICA
- LA NUOVA SFIDA DI CONTRASTO ALLA CORRUZIONE DELLE RISORSE UMANE NEI PUBBLICI UFFICI

DURATA
1 giorno

DATA
14 dicembre 2018

ORARIO
9-13/14-16

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Avv. Renzo CAVADI
Avvocato amministrativista, già coordinatore didattico presso l'ex Centro Ricerche e Studi Direzionali di Palermo, docente di diritto amministrativo, diritto Unione Europea e diritto della privacy

Il codice di comportamento per i dipendenti della pubblica amministrazione occupa un posto di assoluta centralità nel cuore delle amministrazioni pubbliche e la sua importanza è rappresentata dal fatto che esso costituisce un vero e proprio vademecum per responsabilizzare i dipendenti pubblici sul delicato ruolo dell'agire pubblico. Non solo in esso vi sono contenute le finalità e gli obiettivi strategici per poter operare quotidianamente in un'ottica di buona fede all'interno dei pubblici uffici, ma costituisce senza dubbio un decreto pensato ad hoc dal legislatore per disegnare e stabilire, prioritariamente e obbligatoriamente a monte, un sistema ordinato di regole comuni per prevenire illeciti e comportamenti deontologicamente scorretti nel perseguimento dell'interesse pubblico.

OBIETTIVI
Il corso dopo una prima ricostruzione introduttiva delle diverse problematiche giuridico-amministrative concernenti le finalità perseguite dalle recenti modifiche normative in materia di prevenzione e di contrasto all'illegalità negli enti pubblici e locali, si propone di approfondire in maniera ragionata i principi chiave e gli obblighi scaturenti dalla rigida applicazione da parte dei pubblici uffici del codice di comportamento dei dipendenti pubblici considerato ad oggi, per la sua importanza, il principale strumento obbligatorio che le P.A. devono adottare sistematicamente nell'ottica di sensibilizzazione al rispetto dell'etica pubblica del personale.

DESTINATARI
Dirigenti e funzionari P.A., RPTC, sindaci, collaboratori amministrativi, segretari comunali e provinciali, amministratori locali, difensori civici, avvocati, dirigenti d’aziendali.

PROGRAMMA
La pubblicità della Pubblica Amministrazione. La normativa sulla trasparenza e anticorruzione apre a nuova casa di vetro? Normativa di riferimento. Dalla l. 190/12 al d.l.vo 97/16. Il concetto di corruttela e le modifiche al codice penale. L'informatizzazione come volano della trasparenza. La digitalizzazione della P.A. e gli obblighi di pubblicazione on line.
Il nuovo Piano nazionale anticorruzione 2017. Obblighi e sanzioni delle P.A., del Responsabile della trasparenza e dei dirigenti. Cenni sul regolamento ANAC in materia di potere sanzionatorio. Il ruolo degli OIV. L'importanza del whistleblower nelle novità legislative del 2017.
Le norme della Carta costituzionale sulla Pubblica Amministrazione come guida al comportamento del dipendente pubblico. Lo statuto previsto negli artt. 28, 54, 97 Cost. come dovere morale all'attuazione delle finalità pubbliche. Problemi applicativi. I doveri comportamentali finalizzati ad assicurare l'imparzialità e il buon andamento. Sovrapposizione tra regole di condotta tra eticità e giuridicità? Funzione e ratio della codificazione dei regole comportamentali. Lo strumento del codici. Cenni di diritto comparato. Le novità strutturali e contenutistiche oggi nel d.P.R. 62/13. Disposizioni introduttive. Ambiti di applicazione. Principi generali. Regali,compensi e altre utilità. Partecipazione ad associazioni o organizzazioni. Conflitti di interesse e obblighi di astensione.
Prevenzione della corruzione. Trasparenza e tracciabilità. Comportamento nei rapporti privati. Comportamento in servizio. Rapporti con il pubblico. Disposizioni particolari per i dirigenti. Contratti e altri atti negoziali. Vigilanza monitoraggio e attività formative. Il rilievo delle violazioni del codice. I tipi di responsabilità applicabili al pubblico dipendente. Un codice coerente per ogni ente pubblico. Le nuove sfide nel futuro della Pubblica Amministrazione.

VERIFICA FINALE

A completamento dell'analisi dei vari argomenti e del confronto in aula, a richiesta dei partecipanti, verrà erogato un test finale di verifica sui principali aspetti del programma.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida