B524 Come favorire il benessere organizzativo nella gestione quotidiana della vita d'ufficio nella P.A.

 

 

DURATA
2 giorni

DATE
5-6 marzo 2018

ORARIO
8,30 - 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORI
Dott.ssa Luciana D’AMBROSIO MARRI
Sociologa del lavoro, esperta di leadership organizzativa e consulente selezione, formazione, sviluppo del personale. Coach individuale e di gruppi organizzativi
Dott. Andrea CASTIELLO d’ANTONIO
Psicologo del lavoro, consulente di management e sviluppo del capitale umano, Executive Coach, già Professore straordinario di Psicologia presso l’Università Europea di Roma

OBIETTIVI
Ai sensi del d.P.R. 105/2016, e delle recenti modifiche che enfatizzano alcune responsabilità dei Dirigenti nei processi di benessere organizzativo, l’attualità del tema e le sue implicazioni gestionali necessitano di particolare attenzione nella conduzione della vita quotidiana dei capi, oltre che come politiche generali da parte delle Amministrazioni.
Il corso ha un taglio gestionale e psicologico-sociale rispetto all’ambiente lavorativo: a partire dal focus sulle funzioni chiave della gestione risorse umane, e attraverso l’inquadramento dei fattori di benessere e malessere organizzativo, verranno individuate le tipologie e i comportamenti di approccio alla vita lavorativa che facilitano e quelli che, al contrario, ostacolano la positiva vita dell’ufficio di appartenenza e che si dirige. Ciò al fine di identificare strumenti di leadership finalizzati alla gestione delle risorse sia umane sia “disumane”, cioè distruttive la vita dei gruppi al lavoro, e di individuare linee guida e approcci inerenti la promozione della salute e del benessere personali rispetto alla gestione dei collaboratori, alla vita quotidiana lavorativa ed extra-lavorativa.
Inoltre, sarà obiettivo del corso potenziare sia la diagnosi motivazionale delle risorse umane e sia la consapevolezza e la comprensione delle risorse e delle competenze personali che aiutano a prevenire e a fronteggiare il distress e a migliorare la qualità della vita personale e nell’ufficio in ottica di work-life balance e del miglioramento degli stili di vita.
Verranno forniti inoltre una raccolta di spunti di approfondimento sui temi trattati e suggerimenti bibliografici, derivanti anche dall’esperienza dei docenti sulle tematiche affrontate in più dimensioni nel campo organizzativo della P.A. e delle imprese private, come autori e come testimoni in congressi e trasmissioni televisive e radiofoniche, nonché autori di volumi sull'argomento.
La didattica è interattiva, supportata dall’utilizzo di slide, questionari di autodiagnosi, esercitazioni di sottogruppo, video didattici e brani cinematografici opportunamente scelti.

DESTINATARI
Responsabili e Coordinatori di uffici e di unità organizzative; Componenti dei CUG, Responsabili della formazione e della Gestione risorse umane.

PROGRAMMA
La gestione delle risorse umane. Lineamenti operativi di base. La differenza tra Eustress e Distress nel lavoro. Le risorse “disumane”: come riconoscerle e come affrontarle. Le sottili insidie della leadership disfunzionale e patologica. I fattori del benessere organizzativo nella vita di ufficio dal punto di vista socio-psicologico. Il rapporto tra motivazioni professionali e soddisfazione sul lavoro.
I sintomi del Distress nel comportamento organizzativo. Il lavoro come droga. Cenni sul "workaholism".
Panoramica sugli stili di direzione e salute organizzativa. Esempi di comportamenti e situazioni distruttivi nelle organizzazioni di lavoro e casi d’impresa. Razionalità, emozioni sul lavoro e dinamiche di relazioni interpersonali. Spunti e tecniche di automonitoraggio e antistress.
Strumenti per rilevare il benessere organizzativo nell’ufficio. Esempi di buone pratiche di benessere organizzativo nella P.A. ed esempi di altre realtà d’impresa da cui apprendere.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida