B333 L’Ufficio stampa e i rapporti con i media

 

- OBIETTIVI E FUNZIONAMENTO DI UN UFFICIO STAMPA E I RELATIVI STRUMENTI

DURATA
1 giorno

DATA
16 novembre 2018

ORARIO
8,45 – 14,45

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Dario de MARCHI
Giornalista professionista, esperto in Comunicazione e relazioni con la stampa

La gestione delle comunicazione attraverso l’attività dell’Ufficio stampa è alla base non solo per creare una buona visibilità di una organizzazione, ma anche per conseguire un'ottima reputazione e credibilità, interna ed esterna, e per trasferire conoscenza. Si tratta, insomma, di una azione strategica non solo per gestire e veicolare le relazioni con la stampa, ma è strumento fondamentale e primario per arrivare agli stakeholders (azionisti, clienti, istituzioni locali e nazionali, parti sindacali, mondo della finanza, ambientalisti, soggetti variamente interessati, ecc.) per fornire loro informazioni e conoscenza delle azioni, delle opinioni, delle posizioni.
Per fare questo si agisce su diverse leve comunicazionali che fanno capo all’Ufficio stampa stesso e che comportano scelte, decisioni e formule che vengono di volta in volta adattate alle esigenze, secondo regole di base, ma con valutazioni mai ripetibili perché ogni caso è sempre a sé stante.
Nel corso del seminario, pertanto, si toccano diversi temi per sviscerare le peculiarità di una architettura complicata, soprattutto per la diversità dei soggetti esterni destinatari, a partire dai mass media fino agli stakeholders.

DESTINATARI
Il seminario è rivolto a coloro che desiderano costruire o ampliare le proprie capacità di gestire i rapporti con i media e di costruire notizie utili per l’attività di ufficio stampa, integrando gli strumenti tradizionali e i social media.

PROGRAMMA
L'utilità dell'azione dell’Ufficio stampa ("fatelo e fatelo sapere!") nei confronti dei mass media tradizionali, stampa quotidiana ed emittenza locale e nazionale, ma anche settoriali, specialistici e, in particolare, quelli che meglio arrivano agli stakeholders.
Il linguaggio da usare in relazione ai diversi destinatari che si intendono informare, abbinato alla scelta dei mass media più adatti.
L'organizzazione dell'Ufficio stampa, il suo funzionamento, le complesse misure gestionali, con le sue articolazioni tecniche: a) contenuti, b) logistica.
La rassegna stampa, come mezzo per attivare meccanismi di informazioni in entrata, oltre che per monitorare la visibilità aziendale o istituzionale, l'azione dei concorrenti e percepire il "sentiment" dell'opinione pubblica.
La cartella stampa come strumento informativo di lavoro, essenziale e pratico, articolato in relazione alle specificità dei vari mass media (stampa locale, nazionale, emittenza, settoriale, ecc.).
Il comunicato stampa, strumento principale della comunicazione ai mass media: caratteristiche, contenuti, modalità di esposizione, tempi di diffusione, monitoraggio e appoggio.
Attività dell’Ufficio stampa in occasione di eventi, come supporto informativo ma anche sostegno al marketing e al "public affair".
La conferenza stampa come occasione rilevante di incontro con i mass media: dettagli organizzativi, esigenze dei massi media, dotazioni funzionali; vantaggi, complessità e rischi del suo uso.
Forme di contatto con i giornalisti. L'organizzazione e la gestione di un’intervista.
La comunicazione interna come fattore di aggregazione e base della comunicazione verso l'esterno.

Il web come strumento di comunicazione, vetrina sul mondo. I social, espediente di diffusione di massa, ma anche luci e ombre legate alla loro pervasività e diffusione incontrollata.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida