A646 La semplificazione e il principio di leale collaborazione negli Enti pubblici e locali

 

- DALLA DISCIPLINA DEL SILENZIO CLASSICO NEI CONFRONTI DEL PRIVATO AL NUOVO SILENZIO ASSENSO TRA PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
- IL NUOVO ART. 17 BIS DELLA L. 241/1990

DURATA
1 giorno

DATA
14 novembre 2018

ORARIO
9-13/14-16

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Avv. Renzo CAVADI
Avvocato amministrativista, già coordinatore didattico presso l'ex Centro Ricerche e Studi Direzionali di Palermo, docente di diritto amministrativo, diritto Unione Europea e diritto della privacy

Il seminario intende fornire ai partecipanti una sistematica chiave di lettura teorico-pratica delle diverse problematiche giuridiche sorte in relazione al fondamentale art. 3 della l. 124/15 (riforma Madia) il quale, inserendo l’art. 17bis nel corpo della legge sul procedimento amministrativo, ha disciplinato l’ipotesi di silenzio assenso tra amministrazioni pubbliche e tra amministrazioni e gestori di beni o servizi.

OBIETTIVI
Scopo didattico è focalizzare l'attenzione intorno alle questioni che si stanno sviluppando nella prassi amministrativa in seguito all’introduzione dell’ennesimo strumento in nome della semplificazione amministrativa, volto a neutralizzare gli effetti negativi e paralizzanti legati alla frequente inerzia della Pubblica Amministrazione in tutti i casi in cui il procedimento amministrativo è destinato a concludersi con una decisione pluristrutturata, implicante cioè la partecipazione di differenti enti pubblici.

DESTINATARI
Dirigenti e funzionari P.A., RPTC, sindaci, funzionari, collaboratori amministrativi e di aziende pubbliche, segretari comunali e provinciali, amministratori locali, avvocati, responsabili di settore.

PROGRAMMA
Un nuovo paradigma nei rapporti tra Amministrazioni pubbliche. Il silenzio provvedimentale in generale. Il silenzio procedimentale. Il nuovo art. 17 bis introdotto dalla riforma Madia. Il fondamento e la ratio del silenzio assenso tra amministrazioni diverse. L’ambito soggettivo di applicazione. Regioni ed enti locali. Organi politici. Gestori di beni e servizi pubblici. Ambito oggettivo di applicazione dell’art. 17 bis. Procedimenti relativi a interessi primari. Rapporti tra artt. 16 e 17 della l. 241/90. I rapporti con la conferenza di servizi. L’esercizio del potere di autotutela dopo la formazione del silenzio assenso.

VERIFICA FINALE

A completamento dell'analisi dei vari argomenti e del confronto in aula, a richiesta dei partecipanti, verrà erogato un test finale di verifica sui principali aspetti del programma.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida