A638 Agenda digitale e "open government": quadro strategico e finanziamenti pubblici

 

DURATA
2 giorni

DATE
1a edizione: 8-9 maggio 2018

ORARIO
1°giorno: 8,45-13/14-17
2° giorno: 8,45–14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Antonio BONETTI
Esperto di pianificazione strategica, project management e fondi europei. Docente su tematiche inerenti politiche e fondi dell’UE e finanza sociale

OBIETTIVI
L’obiettivo generale è di migliorare la conoscenza degli operatori pubblici in merito al paradigma “open government” e alle principali opportunità di finanziamento dell’UE e nazionali per attuare la c.d. “P.A. digitale”.
Il corso si propone specificamente di: a) aggiornare il quadro strategico – a livello nazionale ed europeo – sulla strategia per la crescita digitale e per l’e-government; b)  diffondere, ampliare e migliorare la conoscenza dei principali strumenti di finanziamento dell’UE e nazionali più rilevanti per dare corso alla “P.A. digitale”; c) presentare in modo dettagliato gli Assi 1 e 2 del PON Governance e i principali progetti di questo PON già finanziati.

DESTINATARI
Neo-laureati con una significativa "dimensione europea" nel loro corso di studi.  Dirigenti e funzionari di Amministrazioni pubbliche, in primo luogo Enti Locali, Dirigenti e funzionari di altri Enti che hanno responsabilità di governo dei territori rilevanti. Dirigenti ed operatori di centri di ricerca pubblici e privati. Esperti di diritto amministrativo e altri liberi professionisti (architetti, geometri e ingegneri edili, esperti informatici) che intendono ampliare le conoscenze sul novero dei finanziamenti europei potenzialmente disponibili per gli Enti Locali e per l’attuazione dell’agenda digitale. Operatori del sistema finanziario e liberi professionisti coinvolti in operazione di finanza di progetto. Altri operatori potenzialmente interessati: dottori commercialisti, esperti di contabilità e finanza pubblica, dirigenti e funzionari dell’ANCI e dell’Agenzia AgID, dirigenti di Società private che si occupano di ri-uso e analisi dei dati,  Sopraintendenze, agenzie tecniche regionali, avvocati.

PROGRAMMA
La P.A. digitale e il paradigma “open government”. Il paradigma “open data” e l’Amministrazione digitale. Le politiche dell’UE per l’agenda digitale e per l’e-government. L’agenda digitale in Italia: le linee direttrici, il ruolo dell’AgID e la “strategia per la crescita digitale”; il Codice dell’amministrazione digitale (CAD); il Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2017-2019.
I Fondi europei per sostenere riforme della P.A. ed e-government. Mappatura dei fondi europei. Fondi dell’UE a “gestione diretta” e a “gestione concorrente”. Principali programmi a gestione diretta di interesse per l’attuazione della “P.A. digitale”: Horizon 2020 e l’Iniziativa “ICT-enabled Public Sector Innovation”; il Programma ISA 2 e il programma “Interreg Europe”.
I finanziamenti del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) e l’iniziativa WIFI4EU. Gli interventi in Italia della Cassa Depositi e Prestiti e il prodotto “Prestito Investimenti Fondi europei”.
Principali programmi strategici e di finanziamento il Italia. Fondi dell’UE “a gestione concorrente” (Fondi strutturali) in Italia: obiettivi tematici e programmi (POR e PON).
L’Obiettivo tematico 2 “agenda digitale” dei Fondi strutturali e la “strategia per la crescita digitale” dell’AgID. Il Programma nazionale per la ricerca 2015-2020 e il Piano nazionale per la Scuola digitale (PNSD). L’Asse 1 del PON Città metropolitane (“Agenda digitale metropolitana”).
Le riforme e il PON Governance2014-2020. Gli Assi 1 e 2 del PON Governance. La coerenza del PON con la “strategia per la crescita digitale” dell’AgID.

Caso di studio: il progetto dell’AgID “Italia Login. La casa del cittadino”

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida