A400B Strumenti operativi di programmazione e controllo nelle Pubbliche Amministrazioni

 

- MODELLI DI GOVERNANCE E SISTEMA INTEGRATO DEI CONTROLLI INTERNI
- GLI STRUMENTI OPERATIVI PER LA PROGRAMMAZIONE E IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI: APPLICAZIONI PRATICHE, CASI DI STUDIO, COSTRUZIONE E LETTURA DEL REPORTING
- MISURAZIONE, VALUTAZIONE E GESTIONE DELLA PERFORMANCE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

DURATA
2 giorni

DATE
6-7 novembre 2018

ORARIO
9,00 - 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Prof. Roberto JANNELLI
Università degli Studi del Sannio, Partner KPMG
e inoltre, manager KPMG

PROGRAMMA
Modelli di governo: dalla riforma della Public Governance alla New Public Governance. Il modello di governance e il sistema integrato di controlli dopo le ultime disposizioni normative (d.l.vo 123/11, d.l. 174/12 convertito in l. 213/12).
Perché programmare nella Pubblica Amministrazione? La programmazione delle risorse ed i correlati obiettivi strategici ed operativi nel piano della performance, indicatori per misurare il grado di raggiungimento degli obiettivi, risorse coerenti e responsabilità. Come effettuare la programmazione delle risorse finanziarie ed economiche: tecniche di elaborazione del budget economico, la componente contabile ed organizzativa del budget. Come la programmazione e il controllo di gestione possono essere strumenti di spending review. Il ciclo di programmazione e controllo, il ciclo della performance e gli strumenti del controllo di gestione per la misurazione, valutazione e gestione della performance: la rilevanza dell'impostazione del reporting e l'analisi degli scostamenti; gli indicatori: definizione; natura; tecniche di determinazione; cautele nella loro lettura. Le tipologie: indicatori quantitativi; temporali; qualitativi; economici. Il benchmarking: concetto; definizione; tipi.
La progettazione di un sistema di contabilità economico-analitica: rilevazioni, classificazione dei costi, struttura e funzionamento.
La valutazione delle prestazioni. L’opportunità dell’integrazione con gli altri sistemi di controllo interno, le dimensioni della valutazione e i risultati, i comportamenti organizzativi. Analisi di un modello di valutazione.
L'integrazione del sistema di controllo di gestione con i contenuti del piano triennale di prevenzione della corruzione e con il piano triennale per la trasparenza e l'integrità. Il risk management quale strumento per la prevenzione della corruzione e dell’illegalità.
Il ruolo dell'ufficio controllo di gestione.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida