A112 Il procedimento amministrativo: la l. 241/90 e le s.m.i. Profili teorici e attuativi

 

DURATA
2 giorni

DATE
8-9 novembre 2017

ORARIO
1° giorno: 9-13/14-16,30
2° giorno: 9,00-14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Oberdan FORLENZA
Consigliere di Stato

PROGRAMMA
La disciplina del procedimento amministrativo; integrazione dei principi generali con quelli di fonte comunitaria. Le novità previste in materia dalla legge delega di riforma della Pubblica Amministrazione (l. 124/15). L’applicabilità della l. 241/90 alle Regioni e agli Enti locali.
L’azione amministrativa di natura non autoritativa: l’applicazione delle norme di diritto privato e il rapporto paritario con i soggetti destinatari; gli accordi procedimentali e gli accordi sostitutivi di procedimento. La Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi. La esternazione dei motivi nell’atto amministrativo e nella attività di natura privata della P.A.
Il procedimento e le forme di partecipazione: i termini di durata del procedimento; l’emanazione del provvedimento; la comunicazione ai destinatari quale elemento integrativo dell’efficacia. Le conseguenze della mancata o tardiva emanazione del provvedimento (art. 1 d.l. 5/12); in particolare, le conseguenze per i dirigenti.
L’obbligo di concludere il procedimento con provvedimento espresso e la sua motivazione dopo la l. 190/12. La problematica del “silenzio” della P.A. La disciplina del silenzio-inadempimento alla luce del Codice del processo amministrativo. Il danno da ritardo o da inerzia ai sensi dell’art. 2-bis, come modificato dal d.l. 69/13. il nuovo silenzio-assenso tra le P.A. e tra esse e i gestori di servizi e beni pubblici, istituito dalla l. 124/15.
L’amministrazione telematica: forme, modalità, effetti. Il trattamento informatico dei procedimenti amministrativi (d.P.C.M. 14/10/03). I rapporti con il codice dell’amministrazione digitale.
Il provvedimento amministrativo: elementi essenziali e motivazione. Illegittimità e nullità del provvedimento.
La disciplina dell’autotutela dopo la l. 124/15. Revoca e annullamento d’ufficio del provvedimento amministrativo. L’obbligo di corrispondere indennizzo in caso di revoca e la sua quantificazione; i rapporti con la responsabilità precontrattuale e contrattuale della P.A. I limiti temporali dell’annullamento.
La figura del responsabile del procedimento: qualifica, poteri, responsabilità. Rapporti tra il responsabile del procedimento e i titolari delle funzioni di direzione politica e gestione amministrativa. Le incompatibilità (art. 6-bis, introdotto dalla l. 190/12).
I regolamenti attuativi delle singole Amministrazioni: principi e suggerimenti pratici per la redazione dei regolamenti di competenza delle Amministrazioni di appartenenza dei partecipanti. La gestione del procedimento: comunicazione di avvio e conseguenze dell’omissione; l’art. 21-octies l. 241/90.
La conferenza di servizi, dopo le disposizioni introdotte dal d.l.vo 127/2016. Gli accordi di programma. Le semplificazioni procedimentali, anche alla luce del d.l. 5/12. In particolare, i regolamenti per la riduzione degli oneri amministrativi. La SCIA (art. 19 l. 241/90), alla luce delle modifiche normative introdotte dal d.l.vo 126/16. Il silenzio assenso della P.A.<لاق> Esame ragionato della giurisprudenza.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida