A023 Amministrazione digitale e innovazione organizzativa nella P.A.

 

PROFILI TEORICI ED APPLICATIVI, AGGIORNATI ALLA LUCE DELLE NUOVE DISPOSIZIONI DEL D.L.VO 217/2017
- LA DEREGOLAMENTAZIONE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA GESTIONE INFORMATICA DEI PROCEDIMENTI DELLA P.A. E INTRODUZIONE DELLE LINEE GUIDA
- P.A. DIGITALE: I NUOVI STRUMENTI INFORMATICI E ORGANIZZATIVI NEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E ARMONIZZAZIONE CON LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE
- LA TRASPARENZA DELLA P.A. E IL TRATTAMENTO DEI DATI
- L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
- LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI PROCEDIMENTI E IL DOCUMENTO INFORMATICO

DURATA
2 giorni

DATE
1ª edizione: 17-18 giugno 2019

ORARIO
1° giorno: 9-13/14-16,30
2° giorno: 9-14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORI
Avv. Anna Mariagrazia CRESCENZI
Amministrativista e Referendario Presidenza del Consiglio dei Ministri – Esperta in diritto amministrativo elettronico e delle tecnologie
Dott. Vincenzo FRANCO
Dirigente dell’Amministrazione degli Archivi e Docente di Archivistica nelle Università di Venezia e di Viterbo (a r.)

Il diritto amministrativo digitale costituisce l'insieme dei principi e delle norme che regolamentano il diritto e l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione applicati all'amministrazione pubblica. Il corso si propone di fornire un quadro esaustivo di come strutturare un’amministrazione digitale, come attuare il procedimento amministrativo in modalità semplificata utilizzando sistemi, tecniche e procedure digitalizzate mantenendo l’efficacia giuridica dettata dalle specifiche norme sul procedimento amministrativo.
Verranno approfondite le possibilità di applicazione delle tecnologie ICT all’interno dei processi della P.A. con l’analisi del "framework" normativo-regolamentare integrato con le disposizioni europee e in via di definizione. Saranno approfonditi sia gli aspetti dottrinari e giurisprudenziali che i requisiti tecnico operativi. E questo, sia in relazione alle funzioni di back office, sia per quel che riguarda lo sviluppo delle nuove forme di comunicazione tra P.A. e cittadini.
Il corso si soffermerà su come si può strutturare il procedimento amministrativo informatico alla luce della riforma introdotta al codice dell’amministrazione digitale dal d.l.vo 217/17 e delle leggi consolidate come la 241/90, il TU sulla documentazione amministrativa (d.P.R. 445/2000) e gli obblighi di trasparenza e comunicazione (d.l.vo 33/13 così come modificato dal d.l.vo 97/16 (FOIA).

PROGRAMMA
Il modello strategico di evoluzione dell’amministrazione digitale e il quadro regolamentare e organizzativo alla luce delle modifiche introdotte dal d.l.vo 13/12/2017 n. 217, attuativo della riforma in materia di P.A. digitale.
Integrazione con l’Agenda digitale europea, con la Strategia per la crescita digitale 2014-20 e con il Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2017-2019. Confronto con i sistemi UE.
Azioni applicative per l’attuazione del sistema informativo della P.A.; piattaforme abilitanti e dati delle Pubbliche Amministrazioni: il Sistema pubblico di identità digitale (SPID): domicilio digitale delle persone fisiche e anagrafe della popolazione residente; connettività pubblica - cyber security.
Strumenti per la generazione e diffusione di servizi digitali: infrastrutture fisiche, connettività e infrastrutture immateriali. Riuso del software e "open data". Servizio di cittadinanza digitale: domicilio digitale.
Documento elettronico e firme elettroniche, cosa cambia nel nuovo Codice dell'amministrazione digitale (CAD) e armonizzazione con il Regolamento europeo n. 910/14 Eidas: servizi di identificazione, autenticazione e fiduciari.
La disciplina giuridica delle comunicazioni tra P.A., cittadini e imprese. Il procedimento amministrativo elettronico e il fascicolo informatico: comunicazioni, istanze dichiarazioni sostitutive e documenti con Pec e firme elettroniche.
Sicurezza informatica: tracciabilità, trasparenza e interoperabilità nei processi.
Trasparenza nella P.A.: obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni per la P.A. (d.l.vo 33/13) così come modificato dal d.l.vo 97/16 (FOIA), e dalle nuove Linee guida ANAC. Sito web istituzionale: adeguamento agli obblighi di trasparenza. Il difensore civico digitale.
Evoluzione delle disposizioni del Testo unico sulla documentazione amministrativa (d.P.R. 445/2000) in rapporto alle nuove regole dell’amministrazione digitale: la transizione dal documento amministrativo all’informazione digitale strutturata alla luce delle disposizioni regolamentari e tecniche. La deregolamentazione delle regole tecniche per la gestione informatica dei procedimenti della P.A. e introduzione delle linee guida. Il Regolamento per l’adozione di linee guida per l’attuazione del CAD  (all. alla Deliberazione n. 160 del 17/5/18).
Modalità di attuazione del procedimento amministrativo informatico: protocollo informatico, formazione, tenuta e conservazione del documento informatico; gestione documento informatico e gestione flussi documentali. Modifiche introdotte al CAD e impatto sul processo civile telematico ai fini della notificazione e comunicazione degli atti in materia civile, penale, amministrativa (d.l.vo 217/17). Il ruolo delle banche dati delle P.A. nei processi di integrazione e innovazione dei servizi in rete. Sanità digitale e fascicolo sanitario elettronico. Scuola digitale e anagrafe dell’edilizia scolastica.
Esemplificazioni pratiche.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida