CF10 Gli inventari nella Pubblica Amministrazione

 

DURATA
3 ore

QUOTA DI ISCRIZIONE: euro 190,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

DOCENTE
Dott.ssa Adelia MAZZI
Esperta di processi organizzativi e sistemi contabili delle Pubbliche Amministrazioni. Autrice di pubblicazioni in materia

PRESENTAZIONE
Il ruolo del patrimonio pubblico risulta essere il fulcro essenziale per lo sviluppo economico della P.A. e al fine del pieno e soddisfacente utilizzo dei beni pubblici stessi, attraverso il mantenimento dei parametri necessari, che siano in grado di fornire occasioni gestionali per migliorare la qualità del servizio agli utenti e per favorire una corretta e proficua gestione finanziaria ed economica delle attività, eliminando sprechi e razionalizzando le azioni.
Il legislatore (in Armonizzazione contabile, il riferimento normativo è costituito dal d.l.vo 118/2011 e dai Principi contabili applicati, oltre le Circolari della RGS-MEF) ai fini delle norme contabili non ha dato una definizione del patrimonio, ma ne ha elencato le proprie componenti, correlando le stesse ai beni immobili e mobili di proprietà dell’ente, i diritti reali su beni altrui, i diritti di uso civico di qualsiasi specie e natura.
Inoltre le analogie utilizzate nelle norme per estendere i criteri di valutazione e di definizione applicativa delle varie voci a bilancio alle norme civilistiche consentono di ritenere applicabili gli articoli stessi del codice civile alla materia in oggetto.
La capacità di analizzare la propria convenienza economica e la propria sostenibilità finanziaria rappresenta il parametro indispensabile a cui fare riferimento per ogni azione della P.A. e per guidare eventuali percorsi di miglioramento dei sistemi di rendicontazione anche ai fini, anche, delle responsabilità gestionali, nonché per garantire un complessivo miglioramento della significatività dei bilanci e, di fatto, della possibilità di governo economico-finanziario dell’ente stesso.
Il principio della buona amministrazione permette di:
• formalizzare in modo chiaro modalità di funzionamento, competenze e responsabilità, rendendolo così più affidabile, efficiente e idoneo a garantire all’Amministrazione strumenti (informativi, operativi, ecc.) adeguati al supporto della propria attività gestionale;
• rendere più agevole lo scambio informativo tra i vari servizi, sia tecnici che amministrativi, e la funzione preposta alla predisposizione del bilancio, semplificando sia le attività nel corso delle verifiche infra-annuali sia quelle necessarie per la redazione del bilancio d’esercizio;
• facilitare il compito di terzi deputati al controllo sul sistema contabile dell’ente e sui suoi risultati;
• rispettare le aspettative di chiarezza e trasparenza del proprio operato nei confronti dei propri stakeholders.

CONTENUTI DEL CORSO
La rilevazione inventariale.
1. Definizione inventario e sua connessione contabile al conto
del patrimonio
2. I soggetti rilevanti nella gestione dell’inventario
2.1. Il consegnatario
2.2. Il sub-consegnatario
2.3. Gli utilizzatori finali
2.4. Gli addetti alle procedure inventariali
Il ciclo delle immobilizzazioni.
1. Le immobilizzazioni immateriali
2. Le immobilizzazioni materiali e gli elementi caratterizzanti della disciplina dei diritti
2.1. Beni demaniali
2.2. I beni patrimoniali indisponibili – immobili
2.3. I beni patrimoniali disponibili – immobili
2.4. I beni patrimoniali indisponibili e disponibili – mobili
3 L'inventario e tipologia dei beni da inventariare
4. Le fasi di inventariazione
5.Inventari del Patrimonio immobiliare e mobiliare
6. Gli ammortamenti economici
La ricognizione.
1. Modalità operative necessarie per la fase di censimento e delle relative variabili da utilizzare nelle rilevazioni di ricognizione
2. La analitica procedura e gli atti di ricognizione dei beni mobili
La check list per l’organo di revisione.

N.B.: Il video-corso in FaD differita sara' erogato mediante la piattaforma di e-learning del Ceida, concepita per rendere la fruizione della didattica efficace e semplice. L'utente potra' accedervi, dopo aver ottenuto le credenziali di accesso, 24 ore al giorno senza alcuna limitazione per un periodo di 10 giorni; il partecipante otterra' un attestato di frequenza al termine della fruizione del corso.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida